Perché scegliere un materasso traspirante?

Tutti vogliamo dormire bene. Ognuno però ha necessità di riposo specifiche e per ognuno c’è un materasso pronto a soddisfarle.

Tuttavia, tutti, ma proprio tutti, vogliamo un materasso traspirante. D’accordo, ma cosa significa questa espressione e perché è importante che tu dorma su un materasso che garantisca una ottima traspirazione?

Scopriamolo assieme!

Uomo che dorme su materasso traspirante

Cos’è un materasso traspirante?

Ecco una prima risposta: un materasso è traspirante quando assicura un adeguato flusso e ricircolo dell’aria

Per farlo, è importante che il materasso sia dotato delle giuste componenti. Ad esempio, un tessuto con fibre leggere e aperte può favorire un passaggio dell’aria ottimale.

Inoltre, anche la composizione interna dell’anima del materasso (molle, foam, lattice) può incidere sulla sua capacità di garantire un corretto flusso dell’aria. 

A conti fatti non esiste un materasso traspirante per definizione, ma la traspirazione è una funzionalità che un materasso deve garantire per una buona esperienza di riposo.

Perché scegliere un materasso con ottima traspirazione?

La traspirazione può contribuire sensibilmente alla qualità del tuo riposo.

Per esempio? Pensa a un materasso che trattiene il calore emanato dal corpo e non è in grado di eliminarlo, come dormire su un fornetto!

C’è però anche dell’altro: ecco i motivi per cui è importante che il tuo materasso sia traspirante.

Donna sorridente su materasso traspirante

No al caldo di notte

L’abbiamo già accennato, ed è ovviamente la ragione principale. Se il materasso è poco traspirante, trattiene il calore generato dal corpo e lo immagazzina con inevitabile "effetto calorifero".

Un materasso traspirante smaltisce il calore e mantiene il materasso fresco e asciutto.

Se soffri il caldo o sudi di notte, un materasso traspirante è molto più di una necessità, è una condizione essenziale!

No umidità

Non è soltanto il calore a rimanere intrappolato all’interno del materasso. Tutti abbiamo in mente l’immagine dei vecchi materassi di una volta, segnati da macchie di umidità e muffa. Certo non un riposo ideale!

Oltre alla sensazione sgradevole, l’umidità danneggia i materiali che compongono il materasso e ne pregiudica le prestazioni, nonché la durata nel tempo.

Un'ottima traspirazione previene ed elimina l'umidità all'interno del materasso e ne preserva l'integrità nel tempo.

Migliore igiene

Un materasso poco traspirante, come detto, provoca l’accumulo di calore e di umidità nel materasso.

Si genera così un microclima di riposo nocivo e poco pulito, e come tale terreno fertile per acari della polvere e microrganismi che prosperano in certi ambienti.

Al contrario, un materasso traspirante migliora il microclima di riposo e permette di dormire in un ambiente pulito e fresco.

 

Donna su materasso traspirante

Quali sono i materassi più traspiranti tra molle, lattice, foam?

La struttura interna e portante del materasso, ossia l’ “anima del materasso”, può essere di varie tipologie. 

Ogni tipologia per sua composizione ha un differente livello di traspirabilità. Come scegliere? Vediamo quali sono le differenze.

Molle

Le molle sono la tipologia di struttura più traspirante, in quanto l’aria circola liberamente tra le molle e i sacchetti (nel caso delle molle insacchettate).

Come struttura di base, quindi, i materassi a molle posseggono un vantaggio in termini di traspirabilità rispetto alle lastre solide dei materassi in schiuma di poliuretano (foam) e lattice.

Se cerchi un materasso traspirante, quindi, ti consigliamo di valutare con attenzione questo tipo di modelli.

 

Schiuma di poliuretano (foam)

I materassi in foam, spesso erroneamente definiti come materassi in Memory Foam, sono composti da lastre di schiuma di poliuretano.

Le lastre sono blocchi di densità variabile: il foam alla base è sempre ad alta densità per sostenere il corpo, laddove altri tipi di foam con densità o composizione diversa (tra cui il Memory Foam) sono utilizzati come imbottitura o strati incaricati di offrire il giusto comfort.

Trattandosi di lastre compatte di materiali, l’aria non ha modo di fluire liberamente e il foam tende a trattenere il calore.

Ciò è tanto più vero per il Memory che è una schiuma termosensibile che utilizza il calore per modellarsi alle forme del corpo e offrire il comfort necessario. 

Per queste ragioni, i materassi in foam di base sono meno traspiranti rispetto ai materassi a molle

Tuttavia, materassi in foam moderni con soluzioni tecniche studiate ad hoc possono garantire una ottima traspirazione senza rinunciare ai propri benefici.

Lattice

materassi in lattice sono composti da una lastra di lattice, materiale ricavato dal cosiddetto “albero della gomma”. 

Molto popolari in passato, i materassi in lattice offrono però basse prestazioni in termini di traspirazione

Il lattice tende ad assorbire l’umidità e trattenerla, uno svantaggio in termini di igiene ma non solo, in quanto la lastra tende a deformarsi nel tempo. 

A basso livello di traspirazione, i materassi in lattice non sono una buona scelta per chi cerca un materasso traspirante. 

 

Coppia sceglie tra materasso memory traspirante e materasso molle traspirante

Quali sono gli altri elementi di un materasso traspirante?

Oltre alla struttura interna, ci sono però anche altre componenti che determinano la capacità di traspirazione di un materasso. 

Per esempio, il rivestimento conta in quanto non tutti i tessuti lasciano fluire l’aria allo stesso modo e alcuni vantano come proprietà specifica l’alta traspirabilità.

Un elemento meno evidente, invece, è la fascia laterale del materasso. Sui lati di un materasso, infatti, possiamo trovare anche lavorazioni particolari che migliorano la traspirazione. 

È proprio lì sui lati del materasso, dove non poggia direttamente il corpo, che il materasso può far fluire liberamente l'aria e smaltire il calore. Di conseguenza, è un ulteriore elemento da considerare.

Nel complesso, possiamo dire che è l’intera composizione del materasso a impattare sulle performance in termini di traspirazione.

X-BIO – I materassi dall’eccellente traspirazione

X-BIO è una linea hi-tech di materassi, un sistema brevettato nel mondo che gestisce calore, sudore e umidità in maniera eccellente.

Una soluzione moderna caratterizzata dal suo particolare rivestimento composto da fibre Coolmax, Airmesh e i Power Channel.

  • Coolmax è una fibra moderna, ideale per la gestione dell’umidità
  • Airmesh è una fibra 3D, perfetta per smaltire calore e sudore
  • Power Channel, micro-condutture che attraversano il tessuto, raccolgono ed eliminano il sudore lungo il materasso

La combinazione vincente di questi elementi determina un altissimo livello di traspirazione e permette un riposo nel microclima ideale, fresco e asciutto.

Disponibile sia nella versione in foam sia nella versione ibrida a molle insacchettate, X-BIO presenta inoltre una speciale lavorazione laterale, il sistema Multi-Fresh.

Il Multi-Fresh System è composto da una fascia laterale con dei fori ottimizzati per incrementare il passaggio dell’aria. Favorisce così il flusso dell’aria e l’eliminazione di calore, sudore e umidità, amplificando l’effetto del sistema X-BIO.

X-BIO è dotato quindi di un sistema brevettato unico al mondo, un rivestimento funzionale dal design registrato e un sistema rinfrescante disposto sui lati. Un materasso davvero traspirante!

Oltre alla sua altissima capacità di traspirazione, è un sistema di riposo completo che ti assicura un sostegno ergonomico e adattabile, un comfort ottimale grazie al Memory Foam, ed è ipoallergenico e anti-acaro. 

E in più ogni modello della linea X-BIO possiede elementi unici che aggiungono ulteriori vantaggi al tuo riposo!

Ogni giorno sempre più persone nel mondo scelgono X-BIO

Vuoi saperne di più? Visita il nostro shop oppure parla con un esperto

Prodotti correlati

Ultimi post

Vedi tutti