Materasso a molle o materasso in Memory: quale scegliere?

Basta, è il momento di cambiare il vecchio materasso. Finalmente hai preso la decisione ma ora ti stai chiedendo: come procedere?

La scelta di un nuovo materasso presenta numerose insidie e il rischio concreto di ritrovarsi con un prodotto inadeguato alle proprie esigenze o addirittura nocivo per la salute.

Ecco perché informarsi è fondamentale, così da comprendere i fattori che determinano il benessere e incidono sulla qualità della nostra vita.

Spesso chi sceglie di acquistare un materasso si ritrova davanti a un primo bivio. La domanda è sempre la stessa: materasso a molle o materasso in Memory , qual è il migliore? Come scegliere il materasso giusto?

Innanzitutto, un po’ di chiarezza: qui parliamo di struttura interna o anima del materasso, da non confondersi con altri elementi come l'imbottitura o il rivestimento. La struttura interna è responsabile del sostegno, ovvero come e in che misura il materasso sostiene il corpo.

Stabilito ciò, vediamo le differenze e capiamo cosa cambia tra un materasso a molle e uno in Memory. Una piccola anticipazione di quanto segue: i materassi in Memory non esistono!

Materasso a molle insacchettate o indipendenti

Se pensiamo alle molle è probabile che vengano in mente i vecchi materassi rumorosi, duri, da decenni sul mercato. Questi materassi posseggono un molleggio del vecchio tipo, perciò si parla di molle tradizionali.

Le molle tradizionali , dette anche molle Bonnel, sono molle in acciaio assemblate a spirale e connesse l'un l'altra in un blocco unico e compatto.

Poiché tutte le molle sono interconnesse tra loro, non offrono una reazione ottimizzata al peso o ai pesi nei matrimoniali. Ciò significa che il materasso non asseconda i movimenti e non assicura una corretta posizione della colonna vertebrale .

In più, nei matrimoniali, tutto il materasso accusa la pressione di un peso, creando squilibri che generano un riposo scomodo.

Il sostegno dato dalle molle tradizionali è rigido e inadeguato a sorreggere in maniera corretta la colonna vertebrale.

Perciò i molleggi tradizionali sono una soluzione antiquata ormai presente solo nei materassi economici di fascia bassa.

Le molle insacchettate o indipendenti (i due termini indicano lo stesso tipo di molleggio) sono molle inserite in singoli sacchetti, separate l'una dall'altra, così da rispondere individualmente alla pressione esterna.

Possiedono un’elevata ergonomia, ovvero la capacità di mantenere la schiena in posizione corretta, e si adattano meglio ai movimenti. Di fatto sono un'evoluzione dalle prestazioni notevolmente superiori delle molle tradizionali.

Le molle insacchettate sono adatte a chi cerca un sostegno ergonomico, più morbido, flessibile e dinamico.

Materasso in Memory...oppure in schiuma?

Tutti parlano di materassi in Memory. Eppure, il materasso in Memory non esiste !

Il Memory è una schiuma di poliuretano (ovvero un foam) pregiata dalle proprietà particolari: porosa, ha una densità elevatissima ed è termosensibile, cioè reagisce al calore del corpo dilatandosi e "memorizzandone" la forma. Una volta terminata la pressione del corpo, torna al suo stato originale.

Per queste sue specifiche proprietà, il Memory è ideale come imbottitura poiché accoglie dolcemente il corpo e regala un alto livello di comfort. Tuttavia, non può costituire in nessun modo la struttura portante di un materasso.

materasso in memory foam

I cosiddetti materassi in Memory sono in realtà materassi che contengono Memory Foam ma non sono materassi composti interamente da Memory Foam . Un materasso in solo Memory costerebbe un occhio della testa al produttore, inoltre sarebbe inutilizzabile:

  • si "affonderebbe" nel materasso poiché il Memory Foam accoglie il corpo e si adatta ad esso, non può quindi offrire un adeguato supporto;
  • sarebbe scarsamente traspirante, in quanto il Memory trattiene il calore per realizzare il suo "effetto memoria".


D'accordo, ma cosa c'è allora in quelli che chiamiamo impropriamente materassi in Memory? Ci sono altre tipologie di schiuma di poliuretano, ragion per cui la definizione corretta da utilizzare è materassi in foam.

Alla base vi è sempre una lastra rigida, densa, atta a sorreggere il corpo. Il Memory, se presente, è posto nello strato esterno più vicino al corpo, lì dove le sue caratteristiche sono valorizzate.

I materassi in foam, se di buona qualità, sono tendenzialmente più rigidi rispetto ai materassi a molle, adatti a chi cerca un sostegno più solido e robusto.

Le zone differenziate: cosa sono?

Prima di arrivare a un verdetto, merita un approfondimento la tematica delle zone differenziate.

Si tratta, infatti, di un'altra di quelle espressioni di uso comune che spesso entra in gioco quando si decide di acquistare un nuovo materasso.

Le zone differenziate sono un accorgimento tecnico ideato per offrire maggiore o minore sostegno alle aree del corpo. L'idea è dare un supporto più consistente in quelle aree dove il peso si concentra: testa, spalle, bacino, piedi.

  • nei materassi a molle insacchettate , le zone differenziate sono costituite dall'alternarsi di blocchi di molle a bassa rigidità e blocchi di molle ad alta rigidità , in concomitanza delle aree che richiedono minore o maggiore sostegno;
  • nei materassi in foam , invece, le zone differenziate sono realizzate con particolari lavorazioni della schiuma di poliuretano, ma il risultato finale non raggiunge il livello ergonomico delle zone differenziate dei materassi a molle insacchettate.

In commercio troviamo materassi a 5, 7 o 9 zone differenziate. Un accorgimento utile che eleva lo standard di sostegno ma non risolve tutte le problematiche legate a un buon supporto.

Ad esempio: come possono adeguarsi le zone differenziate, distribuite sul materasso, a persone che presentano altezze profondamente differenti?

In quel caso, i blocchi precostituiti potrebbero sostenere infatti con maggiore o minore sostegno la parte errata del corpo, producendo l'effetto opposto a quello sperato.

Memory Foam o Molle insacchettate, qual è il migliore?

Torniamo al nostro quesito: molle o foam, quale materasso scegliere? La risposta non è uguale per tutti. Ogni individuo ha necessità di riposo differenti e dunque ha bisogno di un materasso su misura per le proprie esigenze.

Se ad esempio sei abituato a dormire su un materasso dal sostegno rigido (è il caso di tanti vecchi materassi definiti "ortopedici") può darsi che tu prediliga quel tipo di supporto.

Tuttavia, ragiona sulle tue necessità: ti risvegli con il mal di schiena? Soffri di cervicale? Forse, allora, conviene optare per una soluzione di riposo differente.

  • Materasso in Memory Foam: Offre un supporto più rigido, consigliato per chi desidera un sostegno più stabile e robusto
  • Materasso a Molle insacchettate: Adatto per chi cerca un sostegno più morbido ed ergonomico, dinamico ed adattativo

La struttura portante di un materasso, come anticipavamo in apertura, è l'elemento che determina il sostegno. Un sostegno ottimale mantiene la colonna vertebrale in posizione corretta e previene così mal di schiena e dolori cervicali.

Scegli con attenzione, ne va della tua salute!

La soluzione - X-BIO: un materasso ergonomico a molle e in foam

La nostra linea X-BIO è disponibile sia a molle insacchettate sia in foam.

Una soluzione tecnicamente avanzata in doppia versione per ogni modello, così da soddisfare ogni preferenza di sostegno e garantire sempre e comunque alte performance in termini di ergonomia.

XBio-materasso ergonomico a molle e in foam

Chi cerca un sostegno corposo apprezzerà i modelli in foam, mentre l'opzione a molle insacchettate offre un supporto dinamico grazie al suo speciale Molleggio Multi-Zona Intelligente.

Il Molleggio Multi-Zona Intelligente supera le tradizionali zone differenziate e si adatta a ogni peso e altezza : è costituito da file singole di molle (non blocchi) con differente elasticità che si alternano lungo il materasso per una risposta ergonomica di livello superiore per ogni tipo di corporatura.

In più, la linea X-BIO offre un sostegno certificato. Tutti i modelli, molle e foam, sono Dispositivi Medici di Classe I , cioè sono idonei alla prevenzione e al trattamento di mal di schiena e dolori cervicali. Una garanzia per la tua salute.

Scopri di più sui modelli X-BIO nel nostro Shop

Prodotti correlati

Ultimi post

Vedi tutti